Santuario di Santa Maria in Caspriano di Casavecchia


Chiusura temporanea a causa dei danni provocati dal terremoto


La chiesa di S. Maria di Caspriano, sul bivio per Montecavallo, richiama stilisticamente il santuario di Macereto. Il luogo aveva avuto una notevole importanza nell’era etrusca e feudale proprio per essere sull’incrocio di tre valli. Il castello fu venduto a Camerino nel 1257 insieme a Caspriano e ad altre terre. La chiesa a pianta ottagonale, eretta nel 1577, presenta quattro lati maggiori uniti da quattro minori. L’assenza della cupola, sostituita da una copertura a capanna, porta a definire la lettura dell’opera come incopleta e anomala; pur partendo da uno schema simile al santuario di Macereto e da altri templi bramanteschi, non risulta presente una vera e propria rielaborazione degli schemi architettonici. All’esterno, Inglobata in un edificio ottocentesco è ancora visibile una delle torri del castello medievale. All’interno dell’edificio religioso è presente un grande affresco raffigurante La Madonna col Bambino del 1415, cui è stata addossato un altare ligneo del Seicento, ciò dimostra che l’edificio fu costruito su un santuario preesistente. Il 24 febbraio del 1493 la chiesa è oggetto di una visita pastorale.

Informazioni

Nome della tabella
Costruzione 1350

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questa è la sezione del sito istituzionale del Comune di Pieve Torina dedicata al turismo. Per le informazioni che riguardano l'Ente, vai alla home
Questo sito è realizzato da TASK secondo i principali canoni dell'accessibilità | Credits | Privacy | Note legali